Whistleblowing

Gestione delle segnalazioni

SEGNALAZIONE DI CONDOTTE ILLECITE AVVENUTE NEL CONTESTO LAVORATIVO DEL SISTEMA CONFESERCENTI REGGIO EMILIA E DI COMMERCIO REGGIANO

Nella presente pagina sono descritte le modalità con cui può essere effettuata la segnalazione di un illecito da colui che abbia acquisito le informazioni sulla violazione nell’ambito del contesto lavorativo del sistema Confesercenti Reggio Emilia e di Commercio Reggiano

La disciplina del c.d. Whistleblowing attua le disposizioni di cui al Decreto Legislativo n. 24/2023.

FAQ

1. Chi può segnalare?

I dipendenti, i lavoratori autonomi, i titolari di un rapporto di collaborazione, i volontari e i tirocinanti anche non retribuiti che svolgono la propria attività lavorativa presso Confesercenti; i lavoratori 0 i collaboratori che svolgono la propria attività lavorativa presso enti che forniscono beni 0 servizi 0 che realizzano opere in favore di terzi; i liberi professionisti e i consulenti che prestano la propria attività presso Confesercenti; gli azionisti e le persone di Confesercenti con funzioni di amministrazione, direzione, controllo, vigilanza 0 rappresentanza. Tali soggetti segnalano informazioni sulle violazioni di cui sono venuti a conoscenza nell’ambito del proprio contesto lavorativo.

Le segnalazioni possono essere effettuate anche:

a) quando il rapporto giuridico non è ancora iniziato, se le informazioni sulle violazioni sono state acquisite durante il processo di selezione 0 in altre fasi precontrattuali;

b) durante il periodo di prova;

c) successivamente allo scioglimento del rapporto giuridico se le informazioni sulle violazioni sono state acquisite nel corso del rapporto stesso.

2. Cosa puoi segnalare?

Informazioni sulle violazioni aventi ad oggetto fatti (di qualsivoglia natura, anche meramente omissivi), riferibili a Persone del Gruppo Confesercenti 0 a Terzi, che possano integrare:

  1. violazioni del Modello 231 di Confesercenti e delle procedure che ne costituiscono attuazione e/o della Policy Anticorruzione e dell’Anti Bribery&Corruption management system (di seguito “ABC system”) di Confesercenti e/o del Codice Etico e/o delle normative interne aziendali e/o in ogni caso idonee ad arrecare danno 0 pregiudizio, anche solo d’immagine 0 reputazionale, al Gruppo Confesercenti;
  2. illeciti amministrativi, contabili, civili 0 penali;
  3. condotte illecite rilevanti ai sensi del D.lgs.8 giugno 2001, n. 231;
  4. illeciti che rientrano nell’ambito di applicazione degli atti dell’Unione Europea e delle disposizioni nazionali che ne danno attuazione;
  5. atti od omissioni che ledono gli interessi finanziari dell’Unione Europea;
  6. atti od omissioni riguardanti il mercato interno (a titolo esemplificativo: violazioni in materia di concorrenza e di aiuti di Stato);
  7. atti o comportamenti che vanificano l’oggetto 0 la finalità delle disposizioni di cui agli atti dell’Unione Europea.

Le segnalazioni devono riguardare fatti di cui il Segnalante abbia conoscenza, avendo lo stesso Segnalante fondati motivi di ritenere che le informazioni segnalate siano vere al momento della segnalazione.

Le segnalazioni devono essere effettuate tempestivamente rispetto alla conoscenza dei fatti in modo da renderne concretamente possibile la verifica.

3. Come puoi inviare una segnalazione?

Confesercenti mette a disposizione i seguenti canali di trasmissione:

Tale canale è da considerarsi preferenziale in quanto maggiormente idoneo a garantire, con modalità informatiche, la riservatezza dell’identità del Segnalante e adeguate misure di sicurezza delle informazioni;

  • posta ordinaria: all’indirizzo di Confesercenti;
  • posta elettronica: all’indirizzo di posta elettronica legaleghielmi@gmail.com;
  • linea telefonica/sistema di messaggistica vocale: in fase di implementazione, prevede la registrazione e la trascrizione della conversazione dietro consenso espresso del Segnalante;
  • verbalmente: mediante dichiarazione rilasciata dal Segnalante, in apposita audizione fissata entro un termine ragionevole, al Comitato Etico e Segnalazioni/all’Organismo di Vigilanza di Confesercenti, riportata a verbale e sottoscritta dal Segnalante.

 

    4. Perché dovresti fare una segnalazione?

    Le segnalazioni possono permettere all’azienda di individuare per tempo e porre rimedio a fatti illeciti o irregolari che possono ledere l’interesse e l’integrità del Gruppo o di terzi.

    5. Che garanzie ti assicura Confesercenti se fai una segnalazione?

    Nel rispetto delle previsioni di legge Confesercenti garantisce la riservatezza dell’identità del Segnalante a partire dalla ricezione della segnalazione e vieta (e sanziona per quanto consentito dai propri poteri e facoltà) ogni forma diretta o indiretta di provvedimenti e comportamenti ritorsivi o discriminatori adottati nei confronti del Segnalante in conseguenza della segnalazione, inclusi quelli omissivi, anche tentati o minacciati, nonché quelli rivolti a terzi connessi al Segnalante, quali parenti, colleghi, soggetti giuridici di cui i Segnalanti sono proprietari o per cui lavorano, che operano in un contesto lavorativo collegato al Gruppo Confesercenti.

    Il Segnalante viene informato del ricevimento della segnalazione e degli esiti degli accertamenti svolti in merito.

    6. Quali tutele assicura Confesercenti alla Persona Coinvolta (persona citata nella segnalazione)?

    Confesercenti tutela i diritti delle Persone Coinvolte, innanzitutto assicurando, per garantire l’appropriata riservatezza, che ogni comunicazione relativa alla loro identità segua rigorosamente il criterio “need to know”.

    La Persona Coinvolta viene informata dell’esistenza e del contenuto della segnalazione e ne riceve copia, ad eccezione del riferimento all’identità del Segnalante, che non potrà in ogni caso essere resa nota alla Persona Coinvolta, fatti salvi i casi espressamente previsti dalla legge.

    La Persona Coinvolta ha diritto di essere informata dell’esito dell’istruttoria, salvi i casi espressamente previsti dalla procedura aziendale in materia.

    7. Puoi inviare una segnalazione in forma anonima?

    Non possono essere inviate segnalazioni in forma anonima. Tuttavia, Confesercenti garantisce la riservatezza nel rispetto della normativa vigente, in modo da rendere più agevole la verifica dei fatti segnalati ed informare il Segnalante sugli esiti degli accertamenti svolti.

    8. Cosa fa Confesercenti una volta ricevuta la tua segnalazione?

    La figura preposta (esterna) verifica il contenuto della segnalazione e svolge attività di accertamento sui fatti segnalati per verificarne la fondatezza e consentire l’adozione di misure atte a prevenire o sanzionare l’irregolarità o gli illeciti individuati.

    9. Come viene garantita la protezione dalle segnalazioni calunniose o diffamatorie?

    Le segnalazioni calunniose o diffamatorie sono vietate e sanzionate secondo legge ed in via disciplinare dalla Società.

    10. Come vengono trattati i dati personali?

    I dati vengono trattati nel rispetto della normativa applicabile in materia. Le informazioni relative alle finalità e alle modalità del trattamento sono disponibili sul sito di Confesercenti.

    Guarda il video

    Accedi alla piattaforma

    Confesercenti

    Commercio Reggiano

    Scarica le procedure

    Procedura Confesercenti
    Procedura Commercio Reggiano